BRASILE

ADOZIONI A DISTANZA

LUOGO: Stato della Bahia

IMPORTO: Euro 2.324.361,61

RESPONSABILE: Padre Miguel Ramon – Associaçao Conexao Vida Dom Lucas

DESCRIZIONE: Il progetto offre la possibilità ai bambini e ai giovani più poveri delle favelas di Salvador o di altre realtà della Bahia, di accedere all’istruzione scolastica, all’assistenza sanitaria e ad una sana alimentazione. In particolare, attraverso l’accoglienza nelle attività scolastiche o di doposcuola, attività professionali, socio culturali, attività speciali per disabili, case famiglia e orfanotrofi. Più in generale l’attività mira a difendere e a promuovere i diritti dei bambini, degli adolescenti a rischio sociale, rispettando la loro cultura e identità, stimolandone la partecipazione e la formazione come soggetti critici e costruttori di una nuova società.

oppure

CIRCO PICCOLINO

LUOGO: Salvador Bahia

IMPORTO: Euro 23.402,05

RESPONSABILE: Padre Miguel Ramon – Centro Sociale Dom Lucas Moreira Neves

DESCRIZIONE: Il progetto prevede la partecipazione di circa 100 bambini e giovani appartenenti alle comunità seguite dal Progetto Agata Smeralda attraverso le adozioni a distanza e la frequenza ai corsi offerti dall’Associazione Circo Piccolino di Salvador Bahia. Attraverso l’arte circense, il Circo Piccolino si occupa del recupero degli adolescenti traumatizzati dalla vita violenta delle favelas. Gli alunni frequentano lezioni di equilibrismo, giocoliere, acrobata, corda e trapezio, monociclo e contorsionismo. Sono, inoltre, accompagnati da un coordinatore pedagogico per la valutazione dei risultati scolastici. Non sono pochi i giovani che hanno scelto di dedicarsi al circo come occupazione nella loro vita.

 

CENTRO SOCIALE DOM LUCAS MOREIRA NEVES

LUOGO: Favela di Alto do Perù – Salvador Bahia

IMPORTO: Euro 144.872,54

RESPONSABILE: Padre Miguel Ramon – Centro Sociale Dom Lucas Moreira Neves

DESCRIZIONE: Nella favela poverissima di Alto do Perù è attivo dal 2001 il Centro Sociale Dom Lucas Moreira Neves, costruito dal Progetto Agata Smeralda. Nel Centro si svolgono numerose attività di formazione professionale, educative e socio culturali, per facilitare l’inserimento dei giovani delle favelas nel mondo del lavoro e nelle varie facoltà universitarie. Questi ultimi corsi sono tenuti da docenti universitari. In questo modo si permette alle fasce più vulnerabili della popolazione di sviluppare e affermare la propria personalità e autostima. Sono corsi gratuiti: informatica di base, ragioneria, web marketing, aiutante cuoco; corsi per idraulici ed elettricisti, odontotecnici, assistente per anziani, corsi di lingue, danza, teatro e musica. Il Centro Sociale ogni anno è frequentato da oltre 700 giovani.

 

INCONTRI DI FORMAZIONE PER EDUCATORI

LUOGO: Favela di Alto do Perù– Salvador Bahia

IMPORTO: Euro 38.161,50

RESPONSABILE: Padre Miguel Ramon – Centro Sociale Dom Lucas Moreira Neves

DESCRIZIONE: Il progetto consiste nella realizzazione di incontri di formazione con i responsabili degli enti partners che seguono le adozioni a distanza di Agata Smeralda nella Bahia, in Brasile, con gli educatori e gli adolescenti. La metodologia privilegia la forma collettiva e lo scambio di esperienze, attraverso incontri, laboratori tematici e seminari, con riflessioni, discussioni e sensibilizzazione ai temi proposti.

 

SERVIZIO SANITARIO ODONTOIATRICO

LUOGO: Favelas di Alto do Perù, Mata Escura e San Cristoforo – Salvador Bahia

IMPORTO: Euro 58.776,54

RESPONSABILE: Suor Claudia Strada, medico odontoiatra

DESCRIZIONE: Il Centro Sociale Dom Lucas Moreira Neves, grazie al sostegno del Progetto Agata Smeralda, gestisce anche tre gabinetti dentistici dislocati in tre diverse favelas di Salvador: Alto do Perù, Mata Escura e San Cristoforo. In essi si svolgono attività di sensibilizzazione e prevenzione delle patologie della cavità orale, attività di formazione di personale sanitario odontoiatrico locale (assistenti alla poltrona e odontotecnici) con il rilascio di attestati finali riconosciuti dalle autorità competenti. Inoltre, alle persone e soprattutto ai bambini delle favelas si forniscono gratuitamente cure odontoiatriche specialistiche attraverso l’opera di personale medico qualificato.

CASE FAMIGLIA

LUOGO: Favela di Mata Escura e Itapuà – Salvador Bahia

IMPORTO: Euro 12.355,00

RESPONSABILE: Suor Raffaella Corvino  – Centro do Menor Joao Paulo II

DESCRIZIONE: L’Associazione brasiliana Acopamec gestisce sei case famiglia in varie favelas della capitale bahiana. Le case, tenute dalle Suore Missionarie di Gesù Redentore, ospitano ragazze madri anche minorenni, incinte o con i loro bambini, affidate dal Tribunale dei Minori. Qui alle ragazze, grazie alla presenza di educatrici qualificate, viene garantita una sistemazione abitativa adeguata, assistenza medica e psicologica, istruzione scolastica, vestiario e farmaci per sé e per i loro bambini. Nel contempo, le ragazze sono aiutate a recuperare, dove possibile, le diverse relazioni familiari, personali e comunitarie. Il contributo economico del Progetto Agata Smeralda è determinante e indispensabile per il funzionamento di queste strutture al servizio della vita.

PANETTONI DI NATALE

LUOGO: Salvador Bahia

IMPORTO: 5.764,85

RESPONSABILE: Centro Sociale Dom Lucas moreira Neves (Conexao Vida)

DESCRIZIONE: Il Progetto Agata Smeralda ha acquistato panettoni per tutti i bambini sostenuti a distanza in Brasile in occasione del Natale. I panettoni sono stati prodotti dal forno del Centro Sociale Joao Paulo II di Mata Escura a Salvador già realizzato con i contributi di Agata Smeralda. La realizzazione del forno è nata dalla volontà di offrire uno stimolo decisivo all’attività occupazionale dei giovani rafforzando il tessuto sociale in grado così di dare risposte ai giovani che crescono in un contesto senza futuro dove la scuola e il lavoro sono miraggi.

HAITI

ADOZIONI A DISTANZA

LUOGO: Port-au-Prince

IMPORTO: Euro 175.456,94

RESPONSABILE: Suor Marcella Catozza, missionaria della Fraternità Francescana

DESCRIZIONE: Dopo il terribile terremoto che ha colpito l’isola caraibica nel Gennaio 2010 e grazie anche agli aiuti del Progetto Agata Smeralda, Suor Marcella Catozza ha trasformato la baraccopoli di Waf Jeremie, sorta alla periferia della capitale sopra ad una discarica, in un villaggio di 120 casette in muratura, denominato Vilaj Italyen, con scuola, refettorio, poliambulatorio e casa di accoglienza. Tutto questo anche grazie all’importante contributo degli adottanti.

oppure

LATTE IN POLVERE

LUOGO: Port-au-Prince

IMPORTO: Euro 9.514,02

RESPONSABILE: Suor Marcella Catozza, missionaria della Fraternità Francescana

DESCRIZIONE: A Waf Jeremie Suor Marcella Catozza si occupa anche dei neonati che sono stati abbandonati, o la cui mamma è morta, o malata di Aids, o di qualche altra malattia che impedisce l’allattamento naturale al seno. Vengono seguiti anche tutti i gemelli, perché in genere la mamma non ha mai latte per entrambi e intorno ai cinque o sei mesi è costretta a scegliere quale dei due far vivere. Inoltre, una volta dichiarata conclusa l’emergenza alimentare conseguente al terremoto, il prezzo del latte è salito vertiginosamente e, solo grazie ai contributi del Progetto Agata Smeralda, Suor Marcella è stata in grado di provvedere all’acquisto del latte in polvere necessario all’alimentazione dei bambini da lei seguiti.

EPIDEMIA – COLERA

LUOGO: Port-au Prince

IMPORTO: Euro 36.064,28

RESPONSABILE: Suor Marcella Catozza, missionaria della Fraternità Francescana

DESCRIZIONE: Il contributo è stato inviato per rispondere all’appello di Suor Marcella Catozza in seguito alla morte per colera di alcuni bambini del Vilaj Italyen. Con la somma in denaro la Religiosa è stata in grado di vaccinare tutti i bambini e gli educatori della scuola e della casa di accoglienza. Le grandi organizzazioni umanitarie presenti sull’Isola si sono congratulate con Suor Marcella per la tempestività con cui ha potuto rispondere a questa emergenza, grazie all’aiuto concreto degli amici italiani.

CIAD

PROGRAMMA EVA (Educazione alla Vita e all’Amore)

LUOGO: Diocesi di N’Djamena

IMPORTO: Euro 7.950,00

RESPONSABILE: Don Gherardo Gambelli

DESCRIZIONE: Nella cultura locale una gravidanza prima del matrimonio rappresenta uno scandalo per la famiglia della ragazza, la quale, se decide di non abortire, si ritrova sola ed esclusa dai membri della sua stessa famiglia e dal compagno che, in generale, preso dal panico, si trasferisce altrove. Con il contributo offerto dal Progetto Agata Smeralda è stato possibile formare un’equipe che segua e accompagni le ragazze, assicurando loro anche il sostegno economico necessario. Inoltre, nell’ambito della lotta all’alcolismo, il Programma offre un corso di alfabetizzazione per le donne, con l’intento di aiutarle ad uscire dal commercio dell’alcool e dedicarsi ad altre attività commerciali per sostenere le loro famiglie.

FOYER ANAURITE

LUOGO: DOBA

IMPORTO: EURO 21.000,00

RESPONSABILE: Suore Francescane Alcantarine – Sr. Mariangela Ferrari

DESCRIZIONE: Il Foyer Anaurite è stato costruito nel 2010 sul terreno della missione della Diocesi di Doba. In questa struttura sono accolte attualmente 18 ragazze provenienti dalla campagna alle quali viene offerto vitto e alloggio, sostegno scolastico, vestiario e aiuto sanitario per tutti gli 8 anni del loro percorso scolastico superiore. Le ragazze vengono inserite in un contesto educativo mirato a promuovere la loro educazione integrale e, allo stesso tempo, evitano di appoggiarsi in camere di fortuna, o da parenti, che spesso approfittano della loro presenza per coinvolgerle quasi totalmente nei lavori domestici, impedendo loro di studiare e spesso di frequentare la scuola. Il Foyer è un passo piccolo, ma deciso, fatto per cercare di prevenire tanti pericoli dei quali, specie le ragazze, sono facili prede e che si risolvono poi in prostituzione, aborti, aids, matrimoni precoci, instabilità sessuale e alcolismo.

MEDICINALI

LUOGO: Bodo

IMPORTO: Euro 3.500,00

RESPONSABILE: Suor Cecilia Maracci, delle Suore Francescane Alcantarine

DESCRIZIONE: Suor Cecilia Maracci, medico missionario delle Suore Francescane Alcantarine, è responsabile da oltre dieci anni del “Centro di salute San Francesco” nel villaggio di Bodo, in Ciad, punto di riferimento in un’area che conta 100.000 abitanti e che dista circa 100 chilometri dall’ospedale diocesano più vicino. In questa zona si registra una mortalità materno-infantile tra le più alte del mondo (210/1000 bambini sotto i 5 anni) e una difficile accessibilità alle strutture sanitarie. Il Progetto Agata Smeralda ha elargito un contributo che permette al “Centro di salute San Francesco” di acquistare il fabbisogno annuale di farmaci per il dispensario, sufficienti per garantire cure gratuite ai più poveri ed evitare così che facciano solo in parte il trattamento prescritto.

ACQUISTO DI UN ECOGRAFO

LUOGO: Bodo

IMPORTO: Euro 5.976,61

RESPONSABILE: Suor Cecilia Maracci, delle Suore Francescane Alcantarine

DESCRIZIONE: Il Progetto Agata Smeralda ha donato al “Centro Sanitario San Francesco” un ecografo portatile, indispensabile a Suor Cecilia ed alla sua equipe di infermieri locali, per prestare assistenza a gran parte della popolazione povera che non dispone di mezzi per curarsi.

i.

TANZANIA

ADOZIONI A DISTANZA

LUOGO: Itigi – Dodoma -Tabora

IMPORTO: Euro 61.982,12

RESPONSABILE: Dott. Gabriele Maneo e i Missionari del Preziosissimo Sangue

DESCRIZIONE: Grazie al contributo regolare degli adottanti stiamo dando la possibilità a 150 bimbi del villaggio di Itigi di avere un infanzia felice, frequentare le scuole e giocare! Vengono coperti per tutti i bambini i fabbisogni di base, l’educazione e l’assistenza sanitaria. Oltre a questo il Progetto Agata Smeralda ONLUS sostiene 50 bimbi e ragazzi della città di Dodoma, recuperati dall’Associazione KISEDET dalla vita di strada e che adesso hanno accesso all’istruzione, a cure mediche, ed hanno un posto dove stare e dove li aspetta un piatto caldo.

Infine Agata Smeralda è in prima linea per la questione riguardante i bimbi Albini. In Tanzania questi vengono mutilati ed uccisi a causa di antiche, terribili credenze tribali che prevedono l’uso di parti del loro corpo per realizzare amuleti. Un ignominia per questa nazione che suscita scandalo e sdegno da parte dell’intera società.

A Tabora le Suore della Provvidenza hanno aperto un centro che ospita 16 bimbi di cui 10 albini e 6 orfani. Gli Albini sono portati qui dai genitori in quanto nei villaggi corrono il rischio di essere rapiti e uccisi; la situazione è insostenibile e il centro offre un luogo dove questi bambini possono sentirsi veramente al sicuro, studiare ed avere una vita serena.

Agata Smeralda si è impegnata dal 2015 con le Suore della Provvidenza a sostegno di questo centro e dei bimbi albini. È appena arrivato a Tabora un minivan, dedicato da Agata Smeralda al Santo Padre. Questo mezzo consentirà ai bambini di spostarsi in maniera sicura.

oppure

COSTRUZIONE DI UNA STALLA

LUOGO: Itigi

IMPORTO: Euro 45.123,73

RESPONSABILE: Dott. Gabriele Maneo e i Missionari del Preziosissimo Sangue

DESCRIZIONE: L’Ospedale St. Gaspar, che ad oggi conta 320 posti letto, data la sua localizzazione in una delle zone più remote della Tanzania, ha un bacino di utenza estremamente ampio e dal 2011 è stato denominato ospedale di riferimento dell’intera Regione di Singida. Dal 2007, in collaborazione con la Cooperativa di Legnaia di Firenze, ha avviato un programma di sviluppo dell’agricoltura nella zona, in quanto fonte di sussistenza e reddito per la comunità locale, ma anche per coprire parte dei costi di gestione e garantire così l’accesso ad un servizio sanitario di qualità anche agli strati più poveri della popolazione. Il Progetto Agata Smeralda ha finanziato l’acquisto di un aratro, di un trattore, di una seminatrice, la realizzazione di un pollaio e di una stalla con alti indici di produzione di latte. I prodotti ottenuti sono distribuiti nella mensa dell’ospedale e l’eccedenza viene venduta per garantire anche un introito all’ospedale stesso. Si migliora così anche l’alimentazione di buona parte della popolazione per la quale certi alimenti sono considerati ancora un lusso.

REALIZZAZIONE DI UN ORTO

LUOGO: Itigi

IMPORTO: Euro 15.545,58

RESPONSABILE: Dott. Gabriele Maneo ed i Missionari del Preziosissimo Sangue

DESCRIZIONE: La regione di Singida è estremamente arida, infatti per otto mesi l’anno non si registrano precipitazioni. L’acqua è quindi uno dei maggiori fattori limitanti lo sviluppo rurale della zona ed è sicuramente il più importante riguardo l’agricoltura e la produzione di alimenti. La maggior parte della frutta e della verdura commercializzata nel villaggio viene importata dal Sud o dal Nord del Paese, dove la disponibilità idrica è migliore. Di conseguenza, i prezzi di tali alimenti risultano alti per la popolazione della zona. Agata Smeralda, all’interno di un progetto più ampio di sviluppo agricolo realizzato dall’Ospedale St. Gaspar di Itigi, ha finanziato l’acquisto e la messa in opera di un impianto di irrigazione a goccia che copre una superficie di 4 acri, consentendo un’elevata produzione di ortaggi e frutta che sta creando un forte indotto, coinvolgendo così i commercianti della zona e permettendo un migliore approvvigionamento di tali cibi per gli strati più poveri della popolazione.

ACQUISTO DI UN PULMINO PER I BAMBINI ALBINI

LUOGO: Tabora

IMPORTO: Euro 25.367,24

RESPONSABILE: Suor Carla Rebolini delle Suore della Provvidenza per l’Infanzia Abbandonata

DESCRIZIONE: A Tabora le Suore della Provvidenza per l’Infanzia Abbandonata gestiscono una scuola materna, una casa per gli orfani e garantiscono protezione e istruzione anche ad un gruppo di bambini albini che in Tanzania, soprattutto nelle zone più povere del paese, vengono uccisi a causa di pregiudizi e di antiche credenze tribali. Dalle suore i bambini albini vivono in un’oasi sicura, protetti dai guardiani giorno e notte, ma ogni loro spostamento comporta molti rischi. Il Progetto Agata Smeralda ha elargito un determinante contributo per l’acquisto di un pulmino Toyota da 10 posti che garantirà ai bambini di spostarsi con la massima sicurezza per andare a visitare i genitori ed i parenti, fare gite e conoscere diverse altre realtà.

 

REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO

ADOZIONI A DISTANZA

LUOGO: Bukavu

IMPORTO: Euro 32.928,25

RESPONSABILE: Suor Justine Kamara delle Suore Figlie di Maria Regina degli Apostoli

DESCRIZIONE: L’orfanotrofio “Alama ya Kitumaini” (Segno di speranza) si trova nella regione del nord est dello Stato del Congo ed è gestito dalle Suore Figlie di Maria Regina degli Apostoli. La zona è al centro di una vasta area tormentata da una decina di anni da una guerra fratricida sanguinosissima che ha causato quasi dieci milioni di morti. Facile capire quanto sia tragica la situazione umana, specialmente quella infantile, aggravata anche dall’assenza totale da parte dello Stato, in special modo per ciò che riguarda l’assistenza sanitaria ed educativa. L’orfanotrofio, grazie al sostegno determinante del Progetto Agata Smeralda, assiste cento bambini in difficoltà. Sono creature che hanno perso entrambi i genitori o che hanno ancora la famiglia, ma non i mezzi per sopravvivere.

oppure

SOSTEGNO ALLA SCUOLA DI MADINGA

LUOGO: Madinga – Diocesi di Boma

IMPORTO: Euro 7.500,00

RESPONSABILE: Andrè Jacques Mambuene Yabu – Comitè de Developpement

DESCRIZIONE: Il villaggio di Madinga, situato nel Sud del Congo, in una zona difficilmente accessibile, conta circa 5.000 abitanti che sopravvivono grazie ad un’agricoltura di sussistenza. La scuola del villaggio, costruita in piena foresta nel 2007 grazie ad aiuti provenienti dalla Toscana, accoglie circa 250 alunni della scuola primaria. Il Progetto Agata Smeralda fin dall’inizio si è impegnato a finanziare il pagamento dello stipendio degli insegnanti, le tasse scolastiche, le divise ed il materiale didattico. Negli ultimi anni la scuola ha iniziato un percorso di autofinanziamento anche attraverso l’utilizzo di un bus-taxi donato sempre dal Progetto Agata Smeralda.

UGANDA

ACQUISTO DI ENERGIA ELETTRICA PER IL REPARTO MATERNITA' DELL'OSPEDALE DI KALONGO

LUOGO: Kalongo – Distretto di Agago

IMPORTO: Euro 12.757,90

RESPONSABILE: Dott. Stefano Santini – Ambrosoli Memorial Hospital

DESCRIZIONE: L’Ambrosoli Memorial Hospital è una struttura con 302 posti letto, nel distretto di Agago (Nord Uganda), fondata nel 1956 dal medico e missionario comboniano Giuseppe Ambrosoli. Ha un bacino d’utenza di almeno 600 mila persone ed è il più importante punto di riferimento per la chirurgia e, ancora più, per l’ostetricia-ginecologia. Parte integrante dell’ospedale è anche una Scuola di ostetricia, riconosciuta dal Ministero della Sanità ugandese come la migliore del Paese. Attualmente si contano circa tremila parti all’anno e, di questi, oltre 400 sono cesarei. Tra le urgenze che spesso in Africa si verificano (acqua, cibo, medicinali) c’è la mancanza di energia elettrica. Poiché l’erogazione dalla rete nazionale vede il ripetersi di frequenti e lunghi black-out, la direzione ospedaliera si è dotata di due generatori a gasolio che devono essere alimentati e mantenuti. Ciò comporta costi elevati che l’ospedale ha difficoltà a coprire. Il Progetto Agata Smeralda ha provveduto all’acquisto di energia elettrica per la struttura ospedaliera.

SOSTEGNO SCOLASTICO A GIOVANI BISOGNOSI E AIUTO A FAMIGLIE MALATE DI HIV

LUOGO: Lira

IMPORTO: Euro 5.000,00

RESPONSABILE: Mons. Giuseppe Franzelli  – Vescovo della Diocesi di Lira

DESCRIZIONE: Attraverso la Diocesi di Lira, il Progetto Agata Smeralda ha inviato un aiuto economico a sostegno del Cosbel (Community Searching for Better Life), un gruppo di ammalati di HIV/AIDS, in gran parte donne, di cui molte vedove con bambini sieropositivi a carico, e a sostegno di trenta ragazzi bisognosi che potranno così frequentare l’ultimo trimestre di questo anno scolastico. Il finanziamento della nostra Associazione ha permesso il mantenimento di strutture didattiche indispensabili all’alfabetizzazione ed anche il sostentamento di famiglie colpite dall’AIDS.

INDIA

ADOZIONI A DISTANZA

LUOGO: Panachepally – Kottayam – Kerala

IMPORTO: Euro 21.008,64

RESPONSABILE: Suor Elizabeth delle Suore Francescane di Ognissanti

DESCRIZIONE: La casa di accoglienza “Baby Sadan” è situata nei pressi della cittadina di Panachepally, distretto di Kottayam, Stato del Kerala (sud ovest dell’India), ed è costituito da due realtà: l’orfanotrofio, che ospita i bambini abbandonati ed alcune delle ragazze madri; ed una scuola elementare, frequentata non solo dai bambini ospiti nel residenziale, ma anche da bambini poveri provenienti dal vicino paese. Agata Smeralda ha iniziato un progetto di adozioni a distanza nel 2003.

oppure

SOSTEGNO AL ASHWASA BAHVAN

LUOGO: Cochin – Kerala

IMPORTO: Euro 7.324,14

RESPONSABILE: Suor Fabiola Fabbri delle Sorelle Apostole della Consolata

DESCRIZIONE: L’Ashwasa Bahvan (Casa della Consolazione) è una casa di accoglienza per bambini di strada, affidati dal Tribunale dei Minori. Il Progetto Agata Smeralda sostiene da alcuni anni questa struttura ed ha finanziato l’ampliamento e la ristrutturazione dei due edifici (maschile e femminile), l’acquisto di un automobile, di un pulmino, di un generatore elettrico, di mobili e attrezzature di vario genere.

ALBANIA

ADOZIONI A DISTANZA

LUOGO: Bajze – Scutari

IMPORTO: Euro 30.654,98

RESPONSABILE: Suor Agnese Nicotera delle Suore Francescane Missionarie di Gesù Bambino

DESCRIZIONE: Il Centro diretto da Suor Maria Agnesina è situato in Albania, nel villaggio di Bajze, nelle vicinanze di Scutari. La zona è molto povera, priva di risorse economiche, è caratterizzata da montagne aspre, dove l’unica ricchezza è rappresentata dalla pastorizia. Chi possiede un piccolo gregge è considerato ricco! Le abitazioni sono poco più che capanne, prive di acqua corrente e delle fognature, anche l’energia elettrica è carente e precaria. Agata Smeralda ha iniziato un progetto di adozioni a distanza nel 2001.

oppure

SOSTEGNO AL CENTRO PER I MINORI

LUOGO: Valona

IMPORTO: Euro 3.500,00

RESPONSABILE: Suor Barbara Elisabetta Elia delle Suore Francescane Alcantarine

DESCRIZIONE: Nel villaggio di Babice e Madhe, alla periferia di Valona, sorge il Centro per minori “San Francesco”, gestito dalle Suore Francescane Alcantarine, che accoglie bambini e adolescenti dai 3 ai 18 anni e offre loro la possibilità del doposcuola, biblioteca, sala computer e attività ludiche. Il contributo permette ad un giovane albanese, già volontario del Centro, di dedicarsi a tempo pieno alle attività con i ragazzi, assicurandogli un salario dignitoso e la possibilità di frequentare dei corsi psico-pedagogici.

COSTA D'AVORIO

ADOZIONI A DISTANZA

LUOGO: Dagadij, Feneskedougou, San Pedro

IMPORTO: Euro 47.307,38

RESPONSABILE: Suor Celestina Pezzot delle Suore Ancelle di Gesù Bambino

DESCRIZIONE: PROGETTO DI EDUCAZIONE INTEGRALE DELLE BAMBINE “DOM LUCAS MOREIRA NEVES”. Si tratta di una scuola di alfabetizzazione per bambine, cha altrimenti avrebbero preclusa la possibilità di studiare proprio perché di sesso femminile, in una cultura in cui le donne non hanno diritto all’istruzione e in una zona di forte immigrazione, dove le lingue ed i dialetti sono tantissimi e la possibilità di comunicazione tra le varie etnie scarsissima, proprio per mancanza di una lingua comune. La scuola è dotata di una cucina per la preparazione dei pasti destinati ai bambini e di ampi spazi coperti per le varie attività di doposcuola. Feneskedougou è un villaggio situato in mezzo alla foresta e la scuola è stata aperta dalle Suore in collaborazione con i capi dei villaggi vicini, dispone della mensa e di ampi spazi all’aperto, con tettoie per le varie attività. Agata Smeralda ha avviato un progetto di adozioni a distanza nell’anno 2002.

oppure

 

NIGERIA

ADOZIONI A DISTANZA

LUOGO: Ijebu Ode – Ogun State

IMPORTO: Euro 19.293,69

RESPONSABILE: Suor Reineldis Java Lajar delle Suore Passioniste di San Paolo alla Croce

DESCRIZIONE: Nella Diocesi di Ijebu Ode, a pochi chilometri da Lagos, la Comunità della Divina Misericordia gestisce due strutture: “la Casa di formazione”, una residenza con annessi laboratori per l’avviamento professionale dei ragazzi più grandi, e la “Casa famiglia Antonieta Farani”, che accoglie i bambini orfani e che è aperta anche a tutti i loro coetanei che non hanno i mezzi per la scolarizzazione. Il Progetto Agata Smeralda è presente in Nigeria da dieci anni e attualmente sostiene la crescita di 77 bambini tramite l’adozione a distanza. La realtà dove operano le Religiose presenta gravi problemi sociali e malattie di ogni genere.

oppure

 

ISRAELE

ADOZIONI A DISTANZA

LUOGO: Gerusalemme

IMPORTO: Euro 15.907,52

RESPONSABILE: Suor Marta Gallo Marin delle Suore Missionarie del Calvario

DESCRIZIONE: La Scuola Nostra Signora del Pilar è una scuola femminile situata all’interno della città vecchia di Gerusalemme. Con il contributo del Progetto Agata Smeralda sono accolte bambine e ragazze bisognose dall’età dell’asilo fino alla scuola media di secondo grado. E’ una scuola a tempo pieno ed è prevista anche la refezione. Don Renzo Rossi, primo missionario inviato dalla Chiesa di Firenze a Salvador Bahia e successivamente in Mozambico, volle chiamarla Scuola della Pace, perché ragazze cristiane e musulmane crescono insieme e preparano il loro futuro nel reciproco rispetto.

oppure

NEL RESTO DEL MONDO

INDONESIA: PULMINO PER SCUOLA MATERNA

LUOGO: Indonesia- Rekas (Flores)

IMPORTO: 9.475,90

RESPONSABILE: Suore Passioniste di San Paolo della Croce

DESCRIZIONE: Pulmino per la scuola materna Santa Gemma Galgani- Rekas

L’isola di Flores è una delle 17.508 isole che compongono l’arcipelago Indonesiano. Il 49,0% della popolazione vive con meno di due dollari al giorno. Il sostegno del Progetto Agata Smeralda ha permesso l’acquisto di un pulmino necessario per accompagnare i bambini della zona, alla scuola materna di “Santa Gemma Galgani”, situata a Rekas, un villaggio interno e povero ad ovest di Flores. La povertà del luogo e delle sue strutture, fa si che le strade siano impraticabili nella stagione delle piogge. I genitori lavorano nei campi e il percorso a piedi dei bambini diventa così difficilissimo ed estremamente pericoloso al punto da mettere a rischio la vita stessa e l’accesso a scuola. Il pulmino è una risposta concreta di natura non solo economica ma anche morale perché dà continuità alla formazione e alla crescita umana, spirituale e sociale di tanti bambini e ragazzi, impossibilitati diversamente a frequentare la scuola a causa dell’estrema povertà in cui vivono.

KENIA: SOSTEGNO A 9 BAMBINI

LUOGO: Makueni

IMPORTO: Euro 5.400,00

RESPONSABILE: Padre Charles Kyallo  – “Calosci nel 2000 Vocational School”

DESCRIZIONE: La “Scuola di taglio e cucito Calosci nel 2000”, per diversi anni sostenuta dalla nostra Associazione, si è ora trasformata in una scuola primaria per i bambini della zona. Il contributo elargito è stato destinato al sostegno di nove piccoli orfani accolti nella stessa struttura.

SIRIA: SOSTEGNO AI PROFUGHI DI GUERRA

LUOGO: Siria

IMPORTO: Euro 5.000,00

RESPONSABILE: Padre Giuseppe Bellucci s.j., Procura Generalizia della Compagnia di Gesù

DESCRIZIONE: I Padri gesuiti sono presenti in Siria ad Aleppo, a Damasco e ad Homs, in aiuto ai profughi di qualsiasi etnia o religione, ed in particolare a favore dei bambini per i quali hanno anche organizzato delle scuole per poter continuare il ciclo di studi, nonostante tutte le difficoltà esistenti. Purtroppo la situazione attuale sta degenerando a causa dell’integralismo islamico, dove sono soprattutto le comunità cristiane a subire persecuzione e morte. Di conseguenza, cercano rifugio nei Paesi del Mediterraneo, nello specifico in Turchia. Il Progetto Agata Smeralda ha già contribuito con una prima offerta per far sentire a questi fratelli la nostra affettuosa vicinanza.

PROGETTO "DALLE TOMBE ALLE CULLE"

LUOGO: Firenze

IMPORTO: Euro 10.000,00

RESPONSABILE: Suor Julia Bolton Holloway

DESCRIZIONE: Il progetto, promosso dall’Associazione Aureo Anello, che opera in favore delle famiglie della comunità Rom a Firenze e in Romania, consiste nella realizzazione e nel mantenimento di scuole-biblioteche in cui sono coinvolte attualmente sette famiglie in Romania e due in Italia, per un totale di cinquanta persone, di cui trentadue bambini. Lo scopo è quello di aiutare le famiglie rumene nella loro terra, dopo averle fatte lavorare all’interno del Cimitero degli Inglesi a Firenze nel restauro delle tombe, nella manutenzione del cimitero stesso, in modo che i capi famiglia possano mettere da parte i denari necessari per rientrare in patria ed acquistarvi una casa. Il Progetto Agata Smeralda contribuisce, in particolare, alla scolarizzazione dei bambini e all’acquisto del materiale didattico.

PERU': AMPLIAMENTO SCUOLA MATERNA

LUOGO: Carabayllo – Lima (Perù)

IMPORTO: 6.500,00 euro

RESPONSABILE: Don Giovanni Paccosi – Don Paolo Bargigia

DESCRIZIONE: il Progetto ha contribuito all’ampliamento dell’asilo di Chonta Zapallal in una delle delle zone più povere della diocesi. L’asilo oltre ad accogliere i bambini togliendoli dalla strada offre una formazione particolarmente efficace e di qualità. I dati forniti da Don Giovanni Paccosi ci dicono che nonostante i bambini provengano da condizioni familiari e sociali estremamente precarie sono risultati i migliori nelle successive scuole elementari. La scuola con i suoi insegnanti sono diventati un riferimento importante per tutto il quartiere.

SRI LANKA: ADOZIONI A DISTANZA

LUOGO: Colombo

IMPORTO: Euro 7.183,78

RESPONSABILE: Padre Stephen AshokCentre for Society and Religion

DESCRIZIONE: Il “Centre for Society and Religion” è nato circa 30 anni fa per aiutare socialmente ed economicamente la parte più povera della popolazione dello Sri Lanka, ispirandosi ai più profondi valori cristiani. In seguito allo tsunami del 2004 il Progetto Agata Smeralda è subito intervenuto per rispondere alle esigenze della popolazione ed in particolare dei bambini seguiti da questa istituzione. Il contributo elargito è stato determinante per rispondere, non soltanto alle esigenze immediate che si sono presentate ai Padri Oblati di Maria Immacolata che hanno dovuto affrontare una così grave situazione, ma anche nel corso degli anni per seguire la crescita e lo sviluppo di tanti bambini. Da qualche mese è cessato l’impegno di Agata Smeralda su richiesta dei Padri Oblati di Maria Immacolata che si sono dichiarati in grado di provvedere, essendo terminata l’emergenza, alle necessità quotidiane dei bambini.

 

ACQUISTO MEDICINALI

LUOGO: Firenze

IMPORTO: Euro 10.000,00

RESPONSABILE: Massimo Ghiribelli, Presidente del Centro Missionario Medicinali

DESCRIZIONE: Attraverso la collaborazione con il Centro Missionario Medicinali Onlus di Firenze, il Progetto Agata Smeralda ha provveduto all’invio di 55 pacchi di medicinali salvavita e specifici per le malattie tropicali a numerose missioni dell’Africa e del Centro America.

NEPAL: AIUTO POST TERREMOTO

LUOGO: Okhaldhunga e Tipling

IMPORTO: Euro 32.110,45

RESPONSABILE: Padre Giuseppe Bellucci s.j- Procura Generalizia della Compagnia di Gesù

DESCRIZIONE: In seguito al terremoto dell’Aprile 2015 e attraverso i Padri Gesuiti, è stato possibile far arrivare l’aiuto economico del Progetto Agata Smeralda a due villaggi lontani dalla capitale Kathmandu, Okhaldhunga e Tipling, che non erano stati raggiunti dagli aiuti delle grandi organizzazioni umanitarie.

REPUBBLICA SUDAFRICA: AIUTO AD UN ORFANOTROFIO

LUOGO: Pretoria

IMPORTO: Euro 5.000,00

RESPONSABILE: Giuliana Masini della Comunità di Gesù

DESCRIZIONE: Attraverso le Missionarie laiche della Comunità di Gesù di Firenze, il contributo elargito dal Progetto Agata Smeralda ha raggiunto un orfanotrofio, situato in un villaggio della Diocesi di Pretoria, privo di sussidi governativi; una scuola che accoglie 100 ragazzi disabili fisici e mentali, sempre nella Diocesi di Pretoria; ed un orfanotrofio nella Diocesi di Rustenburg che offre anche una scuola di cucito e maglieria per insegnare un mestiere alle giovani donne.

0

Start typing and press Enter to search