SALVIAMO I BAMBINI DEL MESSICO

 In Emergenze, Eventi

Domenica 1 Ottobre alle ore ore 11 la prestigiosa Corale “Unicanto” di Londrina, Paranà – Brasile, diretta dal Maestro Josè Mario Tomal, accompagnerà la S. Messa celebrata da Mons. Wieslaw Olfier nella Chiesa di San Frediano in Cestello, Piazza di Cestello, a Firenze

Le offerte raccolte saranno destinate ai bambini messicani coinvolti nel recente terremoto

Neppure questa volta la grande famiglia del Progetto Agata Smeralda starà a guardare e cercherà di fare la propria parte dinanzi al terribile terremoto che ha colpito il Messico con una violentissima scossa di magnitudo 7.1. Tantissimi sono i morti.  La Protezione Civile messicana si sta adoperando per cercare disperatamente di salvare la vita alle tante persone che sono rimaste sotto le macerie. I bambini e gli anziani sono le prime vittime. Milioni di persone in questo momento non hanno l’elettricità.

Il Messico è un paese già duramente provato dalla fame e dalla povertà ed ha bisogno di una concreta solidarietà dalla Comunità internazionale. Anche a tutti noi è richiesto un contributo. Dobbiamo unire le nostre forze e far sentire a questo grande popolo la nostra affettuosa vicinanza ed il nostro impegno a favore della vita e della ricostruzione. E non può mancare un invito alla preghiera!

L’occasione per una prima raccolta di offerte sarà Domenica 1 Ottobre p.v. alle ore 11, nella Chiesa di San Frediano in Cestello (Piazza di Cestello), a Firenze, durante la S. Messa che sarà celebrata da Mons. Wieslaw Olfier e accompagnata dalla prestigiosa Corale “Unicanto” di Londrina – Paranà – Brasile; una Corale che sta attraversando l’Europa per giungere poi a Firenze ed in Vaticano.

Il Progetto Agata Smeralda rivolge a tutti un caloroso invito ad essere presenti ed ha deciso di aprire una raccolta fondi per i terremotati del Messico: c/c/p n. 502500 oppure IT75F 0867 3028 0303 3333333333.
L’Associazione ha già destinato a questo scopo la somma di Euro 20.000,00.

Non appena possibile sarà comunicato a tutti gli aderenti alla sottoscrizione l’impiego dei denari ricevuti.

 

Articoli recenti
0

Start typing and press Enter to search