L’OTTIMO RISULTATO DELLA CENA PER I BAMBINI DEL MADAGASCAR

 In Eventi

Domenica 2 Febbraio scorso si è svolta la cena di beneficenza per il Progetto Agata Smeralda Onlus, promossa dal ristorante Borderline, in Corso Italia 35, a Firenze. Il ricavato dell’evento è stato destinato alla costruzione della Casa della Speranza di Ambovombe, nel sud del Madagascar, per i bambini poveri. Tale progetto è stato presentato dalla Dottoressa Valentina Bargelli, Presidente dell’Associazione Stand Up for Life Onlus (In piedi per la vita), che lo ha avviato nel 2013.

La cena, davvero squisita, ha visto una larga partecipazione di pubblico e la presenza di una bella gioventù. Cuochi e personale del ristorante hanno lavorato gratuitamente e anche i fornitori del locale hanno messo a disposizione, a titolo gratuito, tutti i generi alimentari necessari per la preparazione dei cibi.

Il Prof. Barsi, Presidente del Progetto Agata Smeralda, ha ringraziato affettuosamente Gianluca e Caterina, proprietari del noto ristorante Borderline. Ha ricordato che il Progetto Agata Smeralda ha da sempre come obiettivo principale la difesa della vita e della dignità umana: non poteva rimanere insensibile di fronte alle numerose esigenze dei bambini del Madagascar. “Aprite le porte alla vita! No alla violazione della dignità”. È questo il tema della Giornata Mondiale per la Vita 2020, che si è celebrata proprio nel giorno in cui si è svolta la cena di beneficenza. Tutto il lavoro portato avanti dal Progetto Agata Smeralda da trent’anni a questa parte nei paesi del sud del mondo – ha sottolineato Barsi – ma anche nella nostra Italia, dove non mancano povertà nascoste, è finalizzato al diritto alla vita, dal concepimento alla morte naturale, e alla difesa della dignità umana.

La Dott.ssa Valentina Bargelli ha spiegato che il “Progetto Madagascar” ha come obiettivo la costruzione di un edificio per l’accoglienza di circa 200 bambini a rischio malnutrizione o malnutriti, che afferiscono alla Mensa della speranza, creata da Stand Up for Life Onlus nel 2013, presso il convento delle Suore della Carità ad Ambovombe, nel sud del Madagascar.

La cena di Domenica scorsa ha dimostrato che la grande famiglia di Agata Smeralda, insieme all’Associazione Lorenzo Guarnieri Onlus e agli amici di Valentina Bargelli, hanno saputo rispondere con entusiasmo e con grande partecipazione all’appello in difesa della vita e della sua dignità: il ricavato dell’evento è stato di Euro 4.000,00.

Grazie ancora e davvero di cuore a tutti coloro che si sono adoperati per la bellissima riuscita di questa iniziativa umanitaria!

 

Articoli recenti
0

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca