Sorella Fabiola Fabbri premiata dal Progetto Agata Smeralda per il suo servizio missionario a favore dei bambini orfani

 In Eventi, Notizie

Domenica scorsa nella Basilica della Santissima Annunziata, alla presenza di tantissime persone, si è svolta l’annuale festa del Progetto Agata Smeralda, presieduta dal Cardinale Arcivescovo di Firenze Giuseppe Betori. Il tema scelto quest’anno è stato: “Oltre il buio una luce di speranza”. Particolarmente significativa la presenza e la testimonianza del Vicario Apostolico di Anatolia Mons. Paolo Bizzeti come pure quella dei missionari che operano in varie parti del mondo insieme ad Agata Smeralda per dare un futuro di speranza a tanti bambini che dalla vita hanno conosciuto soltanto il volto della sofferenza. A una di loro, Sorella Fabiola Fabbri, delle Sorelle Apostole della Consolata, missionaria a Cochin (Kerala), in India, è stato conferito il Premio “Prima di tutto la Vita” per la sua concreta azione a favore dei bambini orfani. E’ stato proprio il Cardinale Betori, insieme al Presidente ed ai membri del Consiglio direttivo del Progetto Agata Smeralda, a consegnare il prestigioso riconoscimento, cioè la somma di Euro 5.200,00 ed anche una bellissima ceramica invetriata robbiana. Alla cerimonia, in rappresentanza del Sindaco di Firenze, ha portato il suo saluto l’Assessore Sara Funaro. Erano inoltre presenti circa 100 persone provenienti dal Comune di Muccia (MC), località colpita dal terremoto nel 2016, ed anche le Corali Voci bianche “Helvia Recina” di Villa Potenza e quella “Monti Azzurri” di Pievebovigliana, dirette dal Maestro Maurizio Maffezzoli, che hanno accompagnato e allietato la festa, insieme alla Corale di San Martino a Brozzi, diretta da Daniela Martelli di Firenze.

Al termine della cerimonia il Card. Betori ha presieduto la Concelebrazione Eucaristica e durante l’omelia ha incoraggiato il Progetto Agata Smeralda a proseguire nel proprio servizio di evangelizzazione e promozione umana: “Lasciatemi che io esprima la mia gratitudine verso chi ha ideato il Progetto Agata Smeralda, verso chi lo sostiene, verso chi in un modo o nell’altro partecipa a questo ideale di ricomporre la dignità della persona e la comunione tra le persone in un mondo in cui invece prevalgono gli istinti egoistici e di separazione”.

 

Articoli recenti
0

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca